sabato 31 dicembre 2016

C'era una volta una Chiffon Cake...- con pompelmo rosa ed agrumi caramellati



La Chiffon Cake è una buonissima, altissima e sofficissima torta originaria degli Stati Uniti.
Questa torta è stata inventata nel 1927 da Harry Baker, un misterioso assicuratore di Los Angeles diventato successivamente ristoratore.  
Gli ingredienti utilizzati sono molto semplici ma in realtà il suo ideatore ci mise ben 4 anni anni  e 400 tentativi per raggiungere la sua ricetta perfetta, la sua Baker cake.
La chiave del succeso di questa torta è la sostituzione del burro con l'olio di semi e l'utilizzo sia delle uova montate che del lievito.
Baker riuscì a mantenere la ricetta segreta per ben 20 anni,  solo durante un intervista  al Minneapolis Tribune l'ha svelò, il brevetto venne quindi venduto  a General Mills, che diffuse la Baker cake come preparato e con un nuovo nome Chiffon Cake.
La torta di Baker divenne quindi accessibilie a tutti attraverso importanti campagne di marketing fra il 1940 e il 1960. A tale riguardo vi consiglio un post molto interessante di Elisa di Rienzo, la quale approfondisce la brillante  storia della Chiffon Cake  anche  con delle originali immagini delle campagne pubblicitarie storiche della Mills.
In Italia da alcuni mesi è scoppiata la Chiffon Cake mania o meglio la Fluffosa mania.


Mi spiego, la blogger Monica Zacchia  partendo dalla ricetta della Chiffon cake americana è riuscita a creare per questa torta  americana una nuova veste, uno stile tutto italiano.
 Per lei ed  un gruppo di amiche e di brillanti  food blogger, questo dolce è rimasto solo una ricetta, ma un sinonimo di amicizia e di condivisione. 
Io incuriosita da tanto clamore mediatico, dopo aver provato la ricetta trovata on-line della Fluffosa al limone,  mi sono innamorata di questo dolce e mi  sono regalata per Natale il libro "Le Fluffose",   un libro che vi consiglio di cuore perchè affronta le ricette in  molto dettagliato e  semplice, senza rinunciare a degli scatti meravigliosi, emozionati e romantici...
Alla fine questa torta è molto facile da realizzare, grazie anche  al suo stampo con i piedini un po'  magico e  un po' retrò,  può riuscire a tutti.
Può essere rinterpretata e decorata, è adatta a molte occassioni da una semplice colazione in famiglia, ad un tè con  le amiche, ad un dopo cena romantico...
A me è piaciuta talmente tanto che, durante il mio frenetico dicembre, ho utilizzato più volte sia la ricetta originale che qualche mia interpretazione.
Vi lascio questa mia versione agli agrumi e   
Vi auguro un 2017 pieno di emozioni vere, amore e felicità.

Per uno stampo da Chiffon cake da 26 cm

300 g di zucchero
285 g di farina 00
7 uova
150 g di spremua di pompelmo rosa filtrato
20 g di spremuta di limone biologico filtrato
scorza di limone biologico
120 g di olio di semi
1 bustina di lievito per dolci
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 bacello di vaniglia

Per la decorazione
3 fette di limone biologico
3 fette di arancia biologica
2 fette di pomplemo rosa biologico
zucchero a velo 3/4 cucchiai
acqua 3/4 cucchiai
zucchero a velo qb

Separate i tuorli daglia albumi.
In una ciotola capiente setacciate lo zucchero, la farina, il lievito e il bicarbonato.
Creare un buco al centro aggiungere in questa successione l'olio, i tuorli, la spremuta di pompelmo rosa e di limone, la scorza di limone, i semi del bacello di vaniglia.
Mescolate tutti gli ingredienti fino a quando otterrete un composto omogeneo.
Con tre goccie di limone montate gli albumi a neve ferma e uniteli quindi al composto, con delicatezza ma rapidamente, mescolando dall'alto verso il basso.
Versate nell'apposito stampo non unto ne infarinato, ed informate per a 165° per 55 minuti e concludente la cottura a 175° per 10 minuti.
Fate raffreddare nello stampo capovolto, la torta si staccherà lentamente  da sola,  se necessario aiutarvi con un coltello.
Per la decorazione tagliate a fettine sottili gli agrumi, adagiatele su una padella capiente, aggiungete lo zucchero ed  l'acqua. Mescolate e girare le fette fino a quando si scioglie lo zucchero
Accendete e il fuoco a fiamma bassa, fate evaporare lentamente l'acqua, si formeranno poi delle bolle, spegnete quando lo zucchero cambierà colore. 
Mettete le fettine in un foglio di carta assorbente e lasciate riposare alcune ore.
Quando la Fluffosa si sarà staccata dallo stampo utilizzatele gli agrumi caramellati come decorazione e spolverate con lo zucchero a velo.

Nessun commento:

Posta un commento