lunedì 7 settembre 2015

Fregolotta, frutti di bosco ed Orgoglio


Questa ricetta dolce mi riporta in Veneto,  in provincia di Treviso, per me il legame con questa zona  è sempre stato molto forte ed importante, il mio   papà è trevisano, ed  è qui dove contro corrente rispetto a chi andava in vacanza al mare,  non vedevo l'ora di arrivare per alcuni giorni dalla mia cugina preferita.
Ricordo le calde serate di mezz'estate più di una decina di  ragazzetti in bici o in motorino in giro per le stradine della campagna trevisana, felicissimi, cantando a squarcia gola mentre andavamo semplicemente tutti insieme a prendere un gelato nella piazzetta del piccolo paese...
E   poi ancora gli anni dopo l' università, quante cene e serate a Treviso e provincia...Dopo  una giornata, lunga, stressante ed impossibile al lavoro, io la serenità  l'ho spesso cercata, trovata e ritrovata in queste zone, grazie alla stessa  instancabile cugina,  a degli amici speciali e a un territorio affascinante  e ricco di  storia, cultura e  bellezza  ad ogni scorcio, anche notturno.
Questa è  una ricetta della  tradizione, legata a questa meravigliosa zona che è la Marca Trevigiana.
E' una torta semplice e buona preparata con farina, mandorle, uova, zucchero e poco più...Niente spezie d'oriente, niente frutta troppo esotica e nessun nome americano come titolo;)

Originaria precisamente di Salvarosa di Castelfranco Veneto, si chiama Fregolotta in quanto "fregola" in veneto significa briciola e la sua caratteristica principale è proprio quella di essere per così dire  composta da fregole. Ho utilizzato una ricetta  semplice ma vicina alla tradizionale, ho trovato le stesse dosi in più libri di cucina veneta.
Vi consiglio  di accompagnarla  con dei freschi  frutti di bosco con i loro meravigliosi colori, sono un concentrato  naturale di vitamine e antiossidanti
La Fregolotta  è un dolce secco  ideale come fine pasto ed ho voluto abbinarlo con un vino della stessa zona,  un   Prosecco speciale,   delicato e fruttato  Orgoglio De Giusti Dry.
La Fregolotta con le sue mandorle, la freschezza dei frutti di bosco e  le bollicine del  Prosecco Orgoglio  vi stupiranno,  un piacevolissimo  fine cena in compagnia.

300 g di farina 00
200 g di zucchero
300 g di mandorle
3 tuorli
200 g di burro
1 limone biologico
1 pizzico di sale
mandorle intere e frutti di bosco a piacere

Fondere il burro a bagnomaria e lasciarlo raffreddare.
Sbollentare le mandorle, scolarle, asciugarle solo per alcuni minuti in forno o su una piastra,  adagiandole su carta forno, e poi sbucciarle. Procedere tritandole grossolanamente e unirle alla farina e  al sale aggiungere quindi al composto lo zucchero, la buccia del limone grattugiata, il burro non caldo e per finire i tuorli leggermente sbattuti.
Gli ingredienti non devono essere impastati fra di loro ma strofinati fra le mani.
Imburrare una teglia rotonda di minimo 26cm di diametro, stendere  il composto senza pressarlo. Infornare in forno caldo, io ho utilizzato forno ventilato, per 30/35 minuti.
Decorare con alcune mandorle e portare in  tavola fredda o tiepida a piacere.





1 commento: