mercoledì 25 marzo 2015

Pane giallo a ciambella con olive nere e rosmarino




Sabato sera non avevamo voglia di uscire, il tempo umidiccio e uggioso, la stanchezza di una strana stagione lavorativa invernale ormai agli sgoccioli, il fatto che  venerdì ero andata a Jesolo in giornata e avevo fatto troppi chilometri e mille cose, come sempre.
Insomma  la voglia di stare a casa era tanta e quindi al diavolo il mondo!!!! 
Dove c'è scritto che il sabato sera bisogna obbligatoriamente uscire? 
Per scelta è perfetto stare a casetta, con il fuocherello acceso e qualche fiocco di neve che scende fuori...Troppo romantico ma  anche comodamente pigro:-P
Ma una nostra cenetta che si rispetti, soprattutto durante il weekend, deve avere un pizzico di originalità e deve  anche permettermi di sperimentare qualcosa di nuovo.
Ho sfogliato quindi il volume N.8 "Torte Salate" della collana SCUOLA DI PASTICCERIA e  l'ho inaugurato realizzando una ricetta che mi aveva colpito alcuni giorni fa, mentre tra l'altro mi allenavo sul  tapisrouland (sarò proprio tutta matta):  "Pane giallo alle olive" .
Ho fatto una piccola modifica alla ricetta originale, per carenza di farina fioretto e, come veniva suggerito, ho abbinato questo  pane speciale con degli insaccati: sopressa, salamini di cervo e speck...In questa zona, fra Veneto e Trentino, di sicuro non mancano salumi tipici e di qualità eccelente!!!
Il nostro pane giallo sarebbe stato sicuramente onorato dai salumi, ma poi mi è venuto un dubbio
e se fosse successo il contrario? Se l'impasto con le mie piccole modifiche non fosse venuto perfetto?
Per sicurezza  insieme ai salumi  ho preso anche 2 brezel, i tipici panini diffusi tre le popolazioni di lingua tedesca, pane che si trova quindi in Alto Adige ma anche da noi in Trentino.
Vi assicuro che i  brezel sabato sera  non sono serviti,  il nostro pane giallo era perfetto per la nostra gustosa cenetta.

Ingredienti per una ciambella di 24cm di diametro:
  • 50 gr di farina fioretto
  • 50 gr di farina per polenta istantanea
  • 120gr  di farina 00
  • 2/3 rametti di rosmarino
     
  • 10 gr di lievito per torte salate (ricetta originale lievito per dolci)
  • 2 uova
  • 2,5 dl di latte
  • 100 grammi di olive nere (meglio se Taggiasche)
  • sale
  • pepe
  • burro e farina gialla per lo stampo
  • per servire: salame, soppressa, cacciatorini, prosciutto crudo...Gli insaccati  che preferite;)
Setacciare le farine e unire il rosmarino dopo averlo tritato, aggiungere il lievito.
Sbattere  il latte e le uova in una ciotola con le fruste elettriche, unirle quindi a filo alle farine, mescolando con una frusta a mano, aggiungere pepe e un pizzico di sale.
La ricetta originale prevede poco sale, giustamente in previsione dell'abbinamento con i salumi, se preparerete questo pane per un utilizzo diverso, a mio parere potete metterne un cucchiaino di sale.
Aggiungere al composto le olive denocciolate e tagliate a metà, mescolare bene.
Imburrate  e infarinate con farina gialla uno stampo a ciambella di 24cm di diametro, livellare.
Fare cuocere il pane in forno ventilato preriscaldato a 180° per 40 minuti.
Lasciate raffreddare. A dire il vero io non ho resistito l'ho provato subito  caldo;)
Servite con gli affettati che preferite, da soli o in compagnia, per un aperitivo o un antipasto, sarà un successo.
 

Nessun commento:

Posta un commento