giovedì 26 febbraio 2015

Risotto con carote viola e riso Venere


Io non avevo mai comprato e cucinato il riso Venere. Poi la settimana scorsa in uno dei miei supermercati preferiti, fra scatole di riso di mille tipologie diverse, la mia attenzione  è caduta su quella confezione scura e diversa da tutte le altre.
In vari blog l'avevo visto proposto con gamberi e gamberetti o con verdurine, ma  non l'avevo mai considerato, ho talmente tanto da imparare e sperimentare,  il riso Venere non era fra le mie priorità.
Eppure  quella confezione con quel riso dal colore speciale mi ha ispirata e l'ho comprata.
Non avevo notato i tempi di cottura eterni....40 minuti per un riso bollito?  Se avessi letto forse non l'avrei preso eppure a volte vale proprio la pena aspettare e questo,  credetemi, è proprio il caso.
A pranzo ieri ero a casa da sola volevo stare leggera, un risottino bollito con delle verdurine?
Ma mi sembrava banale....Mi sono ricordata del riso Venere  e  oltre alle carote classiche avevo in frigo  anche delle  carote viola, di una cosa era sicura il colore nel piatto non sarebbe mancato.
Questa è la mia ricetta deliziosamente leggera ed originale:
 
Ingredienti per 2 persone
 
200 gr di riso Venere
2 carote classiche
2 carote viola
50 ml di panna fresca
1 noce di burro
sale e pepe q.b.
prezzemolo per decorazione
 
Con un po di pazienza bollire il riso per il tempo indicato sulla confezione (35/40 minuti). Intanto spelare le carote di due tipi e bollirle separatamente dal riso, non cuocere troppo devo rimanere croccanti.
Scolare le carote e tagliarle a dadini molto piccoli. 
Sciogliere una noce di burro su una padella, aggiungere i dadini di carote e dorare per un paio di minuti. Appena pronto aggiungere il riso venere, che è stato scolato 2 minuti prima del termine della cottura, amalgamare bene e  versare la panna e del grana padano grattugiato. Lasciare mantecare per 1 minuto ed impiattare.
Sono sicura che questo riso incredibile vi stupirà è gustosissimo e  ha  delle ottime caratteristiche nutrizionali: un basso indice glicemico  elevato contenuto di minerali ed ricco di antociani (che gli conferiscono anche il tipico colore) sono degli antiossidanti utili a contrastare l'invecchiamento ed a innalzare le difese immunitarie. 
Il riso Venere è coltivato solo in Italia  da poche e selezionate aziende agricole in Piemonte, in provincia di Vercelli e Novata e in Sardegna nelle provincia di Oristano.
Per verificare  l'originalità del prodotto controllate sempre che  sulla confezione il logo e il numero di autorizzazione della FILIERA RISO VENERE.
Questa filiera è seguita e garantita dal Centro Ricerche Sapise di Vercelli che nel 1997 a costituito questo riso così pregiato.
 

Nessun commento:

Posta un commento